News Economiche


home page > News

News


I Medici Veterinari della Provincia di Salerno incontrano il Prof. Claudio Oliva, esperto mondiale del vaccino anti-Leishmania canina.


Presso la sede dell’Ordine dei Medici Veterinari della provincia di Salerno si è svolto, nella giornata di ieri, per discutere, insieme al prof. Gaetano Oliva, Direttore del Dipartimento di Scienze Cliniche veterinarie dell’Ateneo Federico II di Napoli, esperto mondiale di Leishmaniosi canina, del nuovo vaccino anti-leishmania.

La leishmania canina è una malattia che può provocare la morte del cane. È causata da un parassita microscopico (la Leishmania) trasmesso al cane tramite la puntura di insetti simili a zanzare chiamati flebotomi o pappataci. In Italia è diffusa lungo tutta la costa tirrenica, ionica e adriatica, isole comprese. Questa malattia è molto diffusa nella nostra Regione e può colpire anche l’uomo, soprattutto bambini ed immunodepressi. Le numerose segnalazioni degli ultimi anni di casi di leishmaniosi canina provenienti da aree tradizionalmente ritenute indenni (anche dell'Italia meridionale), debbono portare alla conclusione che - in pratica - non esistono zone, comunemente abitate, che possano essere considerate completamente sicure. Il nuovo vaccino può essere somministrato a partire dai 6 mesi di età del cane riducendo in modo significativo il rischio di infezione attiva con il parassita. Il protocollo di prima vaccinazione prevede un ciclo di 3 iniezioni da somministrare con un intervallo di tre settimane l'una dall'altra. L'immunità - spiega l'azienda- è da considerarsi attiva dopo 4 settimane dal completamento del primo ciclo vaccinale. Per mantenere la copertura vaccinale è richiesto un richiamo annuale. Una singola dose deve essere somministrata a un anno di distanza dalla terza iniezione del ciclo iniziale. Il Presidente dell’Ordine, Orlando Paciello, si è dichiarato molto soddisfatto dell’incontro: “Questo vaccino rappresenta un prezioso antidoto per curare i cani e per prevenire la malattia nell’uomo che corrispondono alle due importanti mission della nostra professione. Inoltre, medici veterinari della provincia di Salerno sono disponibili ad informare e spiegare ai proprietari dei cani, l’utilità e le modalità dei protocolli vaccinali e l’opportunità di prevenire questa grave malattia”.


Note: com.-redazione.

Pubblicato il 04-07-2012, letto 271 volte

<< Precedente[ Archivio della sezione News ]


Altri contenuti della sezione News

TitoloData
• Turismo - Per il 66% degli italiani le vacanze si fanno nel belpaese01-10-2016
• Italiani popolo della moka, 97% non rinuncia al caffè01-10-2016
• 19 milioni di automobilisti italiani hanno commesso infrazioni nel 201501-10-2016
• Giornalisti:aggressione nella redazione di Metropolis. Fnsi, grave intimidazione. 01-10-2016
• Sanità - L’ASL Salerno ha approvato il nuovo atto aziendale. Ecco cosa cambia per Polla, Sapri, Sant'Arsenio.01-10-2016
• Consumi, 4 italiani su 10 fanno la spesa dal contadino01-10-2016
• Vino: testo unico per la filiera, patrimonio nazionale da 14 miliardi01-10-2016
• Cronaca - Arrestato un 45enne napoletano per spaccio a Sala Consilina (SA).01-10-2016
• Regione Basilicata, il 4 ottobre si riunisce il Consiglio regionale01-10-2016
• Turismo - Il Santa Caterina di Amalfi sul podio di Travel & Leisure01-10-2016

Notizie