News Economiche


home page > News

News


Santa Marina (Sa) – Ospiti nel comune cilentano 23 ragazzi del progetto “Gioventù in azione”.


Un gruppo misto, di età compresa tra i 16 e i 30 anni, provenienti da diverse Nazioni: Portogallo, Turchia, Francia e Italia, è stato ospitato dal comune di Santa Marina per il progetto “Gioventù in azione” finanziato dall’Unione Europea. Un programma iniziato da diversi anni, ma che per la prima volta ha avuto come protagonista il Comune cilentano.


Si tratta di un ampio progetto di Scambi Internazionali ed è rivolto a ragazzi provenienti da tutta Europa. Gli obiettivi del progetto sono quelli di promuovere la cittadinanza attiva dei giovani,sviluppare la solidarietà,favorire la comprensione reciproca di ragazzi provenienti da paesi diversi,migliorare la qualità dei sistemi di sostegno delle attività giovanili e le capacità delle organizzazioni della società civile,favorire la cooperazione europea. La scelta del luogo è caduta sul Comune di Santa Marina perché Antonella Marini, responsabile dell’associazione “Cascina Iumara” che cura la parte italiana del programma, conosceva già il posto e lo ha trovato adatto sia per l’ospitalità della gente, che per la capacità di accoglienza del luogo. Il tema del campo lavoro è stato la biodiversità. I ragazzi hanno svolto varie attività pratiche, hanno imparato come praticare l’agricoltura biologica, senza l’uso di sostanze chimiche, come prepara il pane fatto in casa, i diversi tipi di farina che possono essere impiegati, il valore nutritivo che ha non solo il grano, ma anche la crusca che deriva dalla lavorazione di questo. Il progetto non si esaurisce qui, trattandosi di uno scambio internazionale i giovani hanno avuto modo di apprendere, attraverso giochi didattici, gli usi e i costumi delle varie culture che lo compongono, oltre che la lingua, e la cucina tipica dei diversi Stati. Nei giorni liberi i ragazzi hanno potuto visitare il paese attraverso escursioni guidate, in modo da poter conoscere meglio ed apprezzare la bellezza del luogo, e non è escluso che in futuro ritornino nel Comune di Santa Marina da semplici turisti questa volta. Non sono mancati poi i giorni dedicati al mare e al riposo. Per favorire la comunicazione tra i ragazzi ci si è avvalsi della collaborazione di un’interprete, che ha seguito i giovani nel progetto. Il programma continuerà anche nei prossimi anni, e saranno i paesi ospiti ad accogliere a turno gli altri stati che li hanno accolti.

 


 


Note: com. - redazione.

Pubblicato il 09-06-2012, letto 186 volte

<< Precedente[ Archivio della sezione News ]


Altri contenuti della sezione News

TitoloData
• Salerno - Al via il “Premio Nazionale Mediterraneo”.02-09-2014
• Lotta alla Mafia - Dopo le minacce a don Ciotti, Amato: "sui beni confiscati fare molto di più".02-09-2014
• Napoli - Cambio del Comandante logistico sud dell'Esercito Italiano. Arriva il Generale Borreca.02-09-2014
• Cronaca - Scoperta dalla Polizia marijuana in sacchi utilizzati per il cemento a Napoli. 02-09-2014
• Università - Infermieri, stop a tagli al personale Ssn. 29mila domande per test ammissione laurea infermieristica 02-09-2014
• Salerno - Oggi la presentazione di FantaExpo presso il salone del Gonfalone di Palazzo di Città02-09-2014
• Migranti - Oltre cento i minori non accompagnati giunti a Salerno. Buono: "ora però che arrivino i fondi".02-09-2014
• Maltempo - Allagamenti e disagi in molte aree del Salernitano02-09-2014
• Politica - A Pontecagnano Sica cambia Giunta.02-09-2014
• Cronaca - La Polizia individua e ferma due presunti scafisti.01-09-2014

Notizie