News Economiche


home page > Parere legale

Parere legale


Corte di Giustizia Europea - L'Italia è ancora "maglia nera".


Ancora una volta l'Italia è maglia nera davanti alla Corte di Strasburgo: nel 2011 è risultato essere il Paese con il maggior numero di sentente inapplicate (2.522 su un totale di 10.689).

La maggior parte dei casi è legata alla lentezza della giustizia. E' quanto emerge dal rapporto pubblicato oggi dal Consiglio d'Europa. E' il quinto anno consecutivo che l'Italia conquista il poco invidiabile primato del Paese con il maggior numero di sentenze della Corte europea per i diritti dell'uomo rimaste inapplicate. Un fenomeno legato alla 'giustizia lumaca' che fa del nostro Paese un 'sorvegliato speciale' in sede europea. Alle spalle del'Italia, nella classifica 2011 degli Stati 'inadempienti' stilata a Strasburgo, si colloca la Turchia con 1.780 casi seguita della Russia con 1.087 casi, della Polonia (924) e dell'Ucraina.


Note: redazione.

Pubblicato il 12-04-2012, letto 218 volte

<< Precedente[ Archivio della sezione Parere legale ]


Altri contenuti della sezione Parere legale

TitoloData
• ICI e IMU non dovute su aree e fabbricati con un’unica rendita.23-07-2014
• Sentenze - False partite Iva, arriva lo stop dei giudici.21-07-2014
• Diniego di autotutela impugnabile, ma rileva solo la legittimità del rifiuto.14-07-2014
• I 60 giorni indicati nell’articolo 12 dello Statuto del contribuente valgono anche per gli avvisi di irrogazione di sanzioni.09-07-2014
• Corte di Cassazione – È elusione fiscale la cessione del 100% delle quote di una società.30-06-2014
• Sentenze - Per la Cassazione via libera al risarcimento del danno al lavoratore affetto da ernia del disco da lavoro.26-06-2014
• La non contestazione di un fatto equivale alla prova. 26-06-2014
• Processo tributario - Se il contribuente sta in giudizio personalmente non ha diritto al rimborso spese.19-06-2014
• Commissione Tributaria Regionale di Milano - Più difficile il raddoppio dei termini per l’accertamento.12-06-2014
• Indagini bancarie: più possibilità di difendersi per il contribuente.05-06-2014

Notizie