News Economiche


home page > Parere legale

Parere legale


Fisco - La soglia di richiesta per le rate semplificate sale a 20 mila euro.


Rateizzare i debiti con il fisco non e' mai stato cosi' semplice e veloce. Equitalia ha previsto una nuova direttiva che porta da 5 a 20 mila euro la soglia per ottenere la rateizzazione soltanto con una semplice richiesta motivata che attesta la propria situazione di temporanea difficolta' economica.

Pertanto, non occorrono piu' documenti per dimostrare la situazione economico-finanziaria del contribuente, che restano necessari solo se il debito supera la nuova soglia. Nei limiti dei 20 mila euro viene elevato a 48 il numero massimo di rate mensili che possono essere concesse. La rata minima resta di 100 euro. Inoltre, sono state anche stabilite procedure piu' snelle per le associazioni, le societa' di persone e le ditte individuali. Importanti novita' in favore delle aziende. L'indice alfa, parametro prima utilizzato per ottenere il rateizzo, servira' ora solo per determinare il numero massimo di rate che possono essere concesse. Si amplia cosi' la platea delle aziende che possono beneficiare del pagamento dilazionato dei tributi non pagati. 'La semplificazione della richiesta di rateizzo e' un'ulteriore iniziativa che Equitalia ha messo in campo per proseguire la sua politica di agevolazione di cittadini e imprese che, se messi nella condizione, hanno la volonta' di regolarizzare la propria posizione con il fisco.

 


Note: redazione.

Pubblicato il 04-03-2012, letto 250 volte

<< Precedente[ Archivio della sezione Parere legale ]


Altri contenuti della sezione Parere legale

TitoloData
• Per le notifiche degli atti tributari all’estero si applica l’articolo 142 del codice di procedura civile.30-09-2014
• Sentenze - La Cassazione salva il 'copia-incolla'.29-09-2014
• L’estratto di ruolo non è un atto autonomamente impugnabile dinanzi al giudice tributario.23-09-2014
• Diritto privato - L'Italia prima per la tutela degli eredi, ma solo 8% scrive le proprie volontà testamentarie.20-09-2014
• Indagini bancarie: il prelievo sui conti promiscui è personale.18-09-2014
• Intimazione ad adempiere necessaria per i provvedimenti cautelari di Equitalia.08-09-2014
• Solo il giudice competente deve accertare la tempestività del ricorso.04-09-2014
• Separazione legale e prima casa: ok ai benefici fiscali.28-08-2014
• Accertamento con adesione: se l’Ufficio rigetta l’istanza, i termini per impugnare l’accertamento decorrono dalla data di ricevimento del rigetto.21-08-2014
• È invalida la notifica effettuata presso la filiale di un’azienda.13-08-2014

Notizie