News Economiche


home page > Mondo Motori

Mondo Motori


Crisi - In Italia si guidano auto sempre più vecchie


La crisi morde e in Italia si guidano auto sempre più vecchie e di minor valore. Questa la sintesi dell'Osservatorio RC Auto condotto dal comparatore di assicurazioni Facile.it in collaborazione con Assicurazione.it e relativo al parco auto circolante nel nostro Paese.

L'indagine, i cui risultati completi sono consultabili nel sito www.facile.it, è stata in grado di evidenziare come in appena dodici mesi (da settembre 2013 a settembre 2014) l'anzianità media delle auto che viaggiano sulle strade italiane sia cresciuta, passando da 8,27 ad 8,77 anni; il dato diventa ancora più rilevante se si confronta con quello diffuso a suo tempo dall'ACI che, nel 2007, prima della crisi economica, fissava in 7,5 anni l'età media dei veicoli italiani. La correlazione fra redditi ed età media del parco circolante si fa ancora più evidente quando si analizzano i dati in ottica regionale; è al Sud, dove gli stipendi sono inferiori, che si guidano le auto più vecchie. Se, come detto, mediamente le auto italiane hanno 8,77 anni, quelle della Sardegna sono molto più vecchie arrivando addirittura a 9,75 anni. Decisamente anziane anche le quattro ruote della Basilicata (9,63 anni) e quelle della Sicilia (9,51 anni). Hanno comunque superato i 9 anni i veicoli circolanti in Calabria (9,26 anni), Friuli Venezia Giulia (9,22) e Puglia (9,1). Guidano auto più giovani, ma sempre con 8 anni di vita o più, gli automobilisti della Toscana (8,0 anni), della Valle d'Aosta (8,08) e della Lombardia (8,26).Come la crisi economica abbia influito sulle caratteristiche delle auto circolanti in Italia è evidente anche puntando l'attenzione su un altro degli aspetti presi in esame dall'Osservatorio: il valore medio dei veicoli circolanti. Anche in questo caso la flessione è notevole e se a settembre 2013 circolavano sulle nostre strade auto di valore pari, mediamente, a 9.026,27 euro, a settembre 2014 gli italiani sono al volante di veicoli che valgono decisamente meno: 7.487,39 euro, equivalenti ad una riduzione di 1.538,88 euro. Anche in questo caso è nel meridione che circolano le auto di valore inferiore ed è ancora la Sardegna a guidare la classifica, con appena 6.428,40 euro. Alle spalle della Sardegna si trova l' altra grande isola italiana, la Sicilia; qui il valore medio delle vetture circolanti è pari a 6.541,79 euro. Terza è la Calabria (6.761,94 euro) che precede la Campania, quarta con una media di 6.935,64 euro. Le automobili dal valore medio più elevato sono quelle immatricolate in Valle d' Aosta (8.715,74 euro), a seguire quelle inserite nei registri del Trentino Alto Adige (8.399,76 euro), del Veneto (8.222,01 euro) e della Lombardia (8.206,24 euro).


Note: redazione.

Pubblicato il 31-10-2014, letto 57 volte

<< Precedente[ Archivio della sezione Mondo Motori ]


Altri contenuti della sezione Mondo Motori

TitoloData
• Arriva sul mercato la nuova BMW R 1200 RS.25-10-2014
• Suv - Arriva la nuova Porsche Cayenne, parsimoniosa ed ecologica11-10-2014
• Lutto nel mondo della Formula Uno e dei motori: e' morto Andrea De Cesaris06-10-2014
• Arrivata la nuova Fiat 500X, "una vettura piu' che italiana".03-10-2014
• In arrivo la nuova Ford Mondeo, la rivoluzione con tecnologia Pedestrian Detection 25-09-2014
• La Harley-Davidson compie 111 anni. Nata nel 1903 a Milwaukee, è ancora oggi un mito.17-09-2014
• Suzuki lancia V-Strom 1000 ABS No Compromise limited edition.16-09-2014
• Presentata ieri la Fiat-Chrysler Jeep Renegade.12-09-2014
• Alla Fiera di Padova anche due stand Ferrari.10-09-2014
• Formula 1 - La Ferrari fornira’ propri motori a Haas F1 Team. 08-09-2014

Notizie